Ricerca e sviluppo

DTA (Distretto Tecnologico Aerospaziale)  scarl, costituita  il 29 Luglio 2009,  è lo strumento attraverso il quale l’aerospazio in Puglia individua, promuove e attua il quadro delle iniziative di ricerca e sviluppo per il rafforzamento della propria competitività. La società a maggioranza pubblica e senza fini di lucro integra le competenze in materia di ricerca e formazione del sistema pubblico pugliese (università e centri di ricerca) e si posiziona come strumento funzionale al consolidamento ed all’innovazione dei contenuti tecnologici delle aziende, grandi e medio-piccole che lavorano nel settore aerospaziale.

ricerca sviluppoLa Ricerca di Base e la Ricerca Avanzata sono di fondamentale importanza affinché il Distretto raggiunga gli obiettivi sperati ed il coordinamento delle iniziative di ricerca pubbliche e private, finalizzato a promuovere l’incontro tra le esigenze di innovazione tecnologica dei singoli soggetti industriali e le capacità tecnico-scientifiche di università e centri di ricerca, è una delle attività principali che il Distretto deve eseguire. In tale contesto di crescita nazionale ed internazionale in cui i competitors delle aziende pugliesi operano in un mercato globale è necessario promuovere attività di collaborazione scientifica su larga scala, a livello europeo e mondiale. 

Il 7° Programma Quadro costituisce un ulteriore opportunità per il sistema aeronautico pugliese. Innanzitutto, è previsto un canale specifico di finanziamenti per i settori dell’Aeronautica e dello Spazio. Nel Capitolato Tecnico del bando relativo ai Trasporti sono previsti i temi aeronautici di ricerca più significativi sui quali l’Unione Europea prevede di concentrare i propri finanziamenti: il problema della riduzione delle emissioni, gli aspetti ecologici della manutenzione e della produzione aeronautica, il contenimento dell’impatto ambientale degli aeroporti, la riduzione dei costi di esercizio, l’incremento della sicurezza del trasporto aereo, le tecnologie futuribili che al momento sembrano pionieristiche ma che possono rappresentare il futuro dell’aviazione. Il piano di ricerca del Distretto si sostanzia in un insieme di proposte di ricerca industriale la cui realizzazione beneficia della costituzione della rete di laboratori pubblici per la ricerca recentemente potenziatesi anche nel settore aeronautico così come evidenziato nella tabella sottostante.

Laboratorio integrato di meccanica sperimentale per l’aerospazio (EMILIA)

Laboratorio regionale per la realizzazione di sensori e microsistemi avanzati per il settore aeronautico (Sens&Micro Lab)
Laboratorio regionale di tecnologie per la propulsione sostenibile (GREEN ENGINE)

Tecniche di Ricerca Avanzate per lo Studio e l’implementazione della FORMAtura con mezzi flessibili di Leghe Leggere tramite l’utilizzo di superfici ad attrito controllato e lamiere saldate di differente spessore  (TRASFORMA)

 

Le iniziative hanno già sviluppato una loro forte correlazione con il sistema produttivo. Allo stato attuale si prevede già oggi l'utilizzo da parte dell'industria privata del laboratorio Emilia per le attività di test e prove necessaria per le produzioni sul programma Cseries. Tale infrastruttura permette di fatto l'avvio in Puglia di attività inedite sulle strutture in composito (ala fissa) e che rafforzano la capacità del sistema produttivo e le competenze pubbliche delle università. (Salver, Alenia, Poliba, Unisalento, ...) 

Lo stesso laboratorio Green Engine costituisce una infrastruttura di supporto diretto al sistema della produzione (AVIO, IAS, CMD, DEMA, ALENIA, Unisalento, Unibari...)

Storia

Riconosciuto con legge regionale della Regione Puglia, il Distretto Aerospaziale Pugliese è un sistema basato sulla fiducia e sulla cooperazione; un moderno strumento di sviluppo per ideare, progettare e adottare politiche e strategie riconducibili ad una molteplicità di attori: imprese piccole, medie e grandi, università e centri di ricerca, istituzioni locali e regionali, organizzazioni sindacali e associazioni nazionali dell'aerospazio e difesa.

Obiettivi

Opera per la competitività delle produzioni aerospaziali pugliesi e per la riconoscibilità delle competenze e delle specializzazioni di ricerca e formazione nell'intero panorama nazionale led internazionale. Attua politiche di integrazione e cooperazione tra grandi imprese e PMI, promuovendo la partecipazione congiunta a programmi regionali, nazionali ed europei di supporto a investimenti e progetti. Aggiorna la sua strategia industriale, scientifica e formativa con il supporto delle istituzioni pubbliche.

Contatti

 Brindisi - Italy

 S.S. 7 Appia Km 7+300 BR 72100

 Tel:  +39 0832 299749

 Fax: +39 0831 1815910

 info@apulianaerospace.it